“Dillo con un fiore” è un motto che si tramanda nel tempo..
Il linguaggio dei fiori è un metodo di comunicazione antichissimo.
Nel corso dei secoli è stato attribuito a seconda del tipo,del colore e della varietà,un significato ad ogni singolo fiore .
Da sempre sono stati utilizzati per esprimere un sentimento,delle emozioni e delle sensazioni in mancanza di parole..
Negli ultimi anni questo grande valore attribuito alla bellezza e ai significati dei fiori si e un po’ perso..
Nei secoli passati oltre alle parole mancanti sostituite con i fiori,questi ultimi si utilizzavano molto nelle domus  nei loro giardini,nei balconi delle case romane,
sui banchetti durante le feste per ornare il tutto e renderlo più allegro e colorato.
Vi era la Basilica Floscellaria,un edificio in cui si svolgeva il commercio dei fiori a Roma,un po’ come i mercati di oggi,dove la gente si recava nella basilica per portare dei fiori o per acquistarli .
Infatti i fiori giungevano dai campi extraurbani ,portati sui carri per essere venduti ai grossisti di fiori che ne acquistavano in grande quantità smistandoli ai vari fiorai della città o sui banchi della basilica stessa.
Come si può ben capire dalle righe precedenti i fiori e le piante avevano in passato molta importanza quasi come ad assumere una parte essenziale nelle vite delle persone.
Al tempo d’oggi possiamo dire invece che i fiori hanno perso un po’ il loro bellissimo valore,questi come tante altre cose.
La frenesia giornaliera tra lavoro,figli,impegni,preoccupazioni e problemi vari fanno passare in secondo piano a volte quasi a dimenticarsene,le piccole cose che la vita e la natura ci offrono.
Il tempo e le tante cose da fare purtroppo sono quelle che sono,la vita di oggi non ci permette di abbandonarci al relax,alla spensieratezza e alla serenità.
Gli unici momenti di svago,che non tutti riescono a ritagliare,sono lo sport e gli hobby,ma non tutti sanno che uno dei metodi più efficaci,semplici ed economici per stare meglio,è il contatto con la natura,che può avvenire in modi molto banali ma dagli effetti decisivi.
Circondarsi di opere naturali,piante,fiori,fa bene alla salute fisica ma sopratutto mentale ed emotiva perchè permette di ridurre lo stress.
Oltre al fattore fisico, da non sottovalutare è il fattore estetico,perché una casa decorata da fiori e piante è una casa  colorata, in cui è bello sopratutto viverci.
La cura delle piante dona inoltre una soddisfazione incredibile,che ci tiene occupati e ci dona come risultato finale,qualcosa di unico.